RESPIRI

Rallentare i ritmi, dilatare i tempi, alle volte fa notare piccoli dettagli che senza fatica strappano di dosso la noia.

La famiglia del piano di sopra continua a sedersi a tavola alla stessa ora.

Il traffico all’incrocio nelle ore di punta è pazzesco come sempre.

I tram si inseguono tra loro.

Che bello sentire che per molti la vita va avanti.

Che bello sentire sulla pelle il vento che schiaffeggia: fa sentire forti, vivi, solo per il fatto di rimanere in piedi a prenderne ancora.

La poesia di lenzuola e tovaglie che si agitano sui fili del bucato.

Il luccichio dei parassiti che hanno colonizzato la salvia.

Il torace che si espande accogliendo grandi volumi d'aria.

Te ne saresti accorto, se oggi fosse stata una giornata come un’altra?

Grazie alle persone che hanno steso il bucato stamattina.

Grazie agli inquilini del palazzo di fronte che hanno lasciato le lucine di Natale sull’albero in terrazzo, danno un po’ di conforto quando arriva la tristezza della sera.

Grazie al corpo che resiste e combatte.

Grazie alla vita che trova una strada.

Quanto sono affrontabili le tue paure, una volta che si concretizzano?

Spoiler alert: lo stai già facendo.





Post recenti

Mostra tutti

Stanchezze

ONDE

Cambiamenti